fbpx

Google Ads vs Facebook Ads: qual è meglio?

Google-ads-vs-Facebook-ads-qual-e-meglio-creativenovadesign-web-marketing-padova

Google Ads vs Facebook Ads: qual è meglio?

Facebook ads o Google Ads? Qual è la soluzione migliore per promuovere la tua attività?

Ci capita spesso che il cliente che abbia deciso di fare pubblicità online ci chieda se sia meglio fare campagne su Google o su Facebook.

Infatti, qualsiasi sia la tua attività, nel momento in cui decidi di investire in pubblicità online, il primo aspetto fondamentale da considerare è la scelta della piattaforma pubblicitaria più adatta.

Ad esempio se hai un ristorante, piuttosto che un salone di parrucchieri, una palestra o un centro estetico, Facebook Ads e Google Ads sono i grandi protagonisti del paid advertising e ti permettono di raggiungere un numero immenso di persone interessate proprio al tuo prodotto o servizio.

Attenzione però, perché questi due canali pubblicitari hanno profonde differenze, da non sottovalutare.

Soprattutto se hai un piccolo business, capirai bene che è fondamentale essere in grado di individuare il canale più giusto su cui investire, quello che ti permetterà di ottenere più risultati al minor prezzo.

Per aiutarti a capire quale sia la soluzione più conveniente per il tuo business, vediamo ora quali sono le principali differenze fra Facebook Ads e Google Ads.

Costi

Google Ads generalmente ha un CPC (costo per clic) medio più alto rispetto a Facebook Ads ma tieni presente che le persone che cliccano sui tuoi annunci sono probabilmente più avanti nel processo di acquisto perché sono effettivamente alla ricerca di quello che tu stai offrendo.

Google Ads spesso è più efficace nel raggiungere gli utenti al momento della decisione di acquisto mentre Facebook Ads è ottimo per creare consapevolezza.

Targeting

Sia gli annunci di Google che quelli di Facebook offrono opzioni per il targeting (e il retargeting) di un pubblico specifico. Su entrambe le piattaforme, puoi scegliere impostazioni come ad esempio età, sesso, posizione e livello di reddito.

Tuttavia, Facebook è il vincitore assoluto per le opzioni di targeting avanzate.

Ad esempio, Facebook Ads, grazie alla ricchezza di informazioni che raccoglie dai suoi 2,6 miliardi di utenti attivi mensili, ti consente di creare un pubblico basato su un ampio elenco di interessi e comportamenti.

Facebook Ads offre anche uno strumento utile chiamato pubblico simile che ti consente di fare pubblicità a persone simili a coloro che hanno già interagito con la tua attività online e offline, il che è senza dubbio un’opzione potentissima.

Probabilmente il più grande vantaggio di Facebook rispetto a Google è che conosce il nostro comportamento sociale.

Facebook raccoglie tantissimi dati. Forse più di quanto tu ti renda conto: le pagine di Facebook che ti piacciono, gli argomenti che ti interessano, i tuoi amici, la tua data di nascita, la tua posizione attuale, le tue vacanze, giusto per dirne alcuni.

Formati

Facebook offre sicuramente più spazio alla creatività, il che la rende una piattaforma migliore per costruire la consapevolezza del marchio e la fedeltà dei clienti.

Se utilizzi Google Ads per la rete di ricerca, hai a disposizione un piccolo blocco di testo per attirare l’attenzione dei potenziali clienti sulle SERP. Puoi utilizzare estensioni annuncio per testo e informazioni aggiuntive, ma nel complesso il tuo formato sarà limitato al testo negli annunci della rete di ricerca.

Su Facebook, tuttavia, puoi scegliere di utilizzare video, immagini, caroselli e altro per catturare l’attenzione del pubblico. Se ha un e-commerce, la componente visiva di Facebook dovrebbe essere un’opzione da considerare quando scegli la piattaforma giusta per te.

Intenzione di acquisto

Quando parliamo di Facebook parliamo prima di tutto di un social network, un luogo virtuale dove le persone entrano principalmente per connettersi con i propri amici, interagire con argomenti e attività che gli piacciono, esprimere preferenze.

Con le Facebook Ads andiamo a raggiungere un target che in quel momento non sta cercando attivamente il nostro prodotto o servizio ma lo invogliamo a farlo, andando a creare contenuti utili e accattivanti pensati proprio per sollecitare l’interesse e invogliare l’utente a cliccare.

Google invece è un motore di ricerca. Le persone effettuano ricerche continuamente, scorrono fra i risultati ottenuti e cliccano quelli con maggior pertinenza e interesse.

Con le Google Ads quindi andiamo ad intercettare una domanda consapevole, posizionando i nostri annunci all’interno della SERP del motore di ricerca in base alla corrispondenza con le parole chiave impostate.

Google Ads spesso è l’opzione che ti conviene scegliere se hai un prodotto da vendere in maniera immediata, mentre Facebook Ads è la soluzione più adatta quando desideri migliorare la consapevolezza, la notorietà della tua attività o generare lead.

Le persone generalmente infatti vanno su Facebook per rilassarsi e socializzare. Tuttavia, questa piattaforma è incredibilmente utile per costruire il tuo pubblico. Se riesci a comunicare in modo efficace sui social, le persone saranno molto più propense ad acquistare quando avranno bisogno del tuo servizio o prodotto.

Per fare chiarezza, prendiamo come esempio un nostro caso studio:

Situazione di partenza

il cliente è un professionista che ci contatta perché la sua attività ha risentito molto delle chiusure date dal lockdown e vuole trovare nuovi clienti.
Prima di allora non aveva mai messo piede nel web: niente sito, né social.

Strategia

La necessità del nostro cliente è quella di vendere il prima possibile il suo servizio, ma al tempo stesso la sua presenza online è pari a zero.

Cosa possiamo fare per aiutarlo?

Partire subito con annunci su Google per trovare nuovi clienti “a freddo” e cercare così di soddisfare immediatamente le sue esigenze? Questa soluzione sarebbe un investimento controproducente perché il suo pubblico non lo conosce ancora e non è pronto ad acquistare il suo servizio rispetto a quello dei competitors.

Decidiamo quindi di creare una strategia mirata a costruire il suo brand in 2 step. Quali?

1°step
  • Realizzazione di un sito web sempre aggiornato con articoli utili e news del settore
  • Creazione di un piano editoriale ben strutturato per far crescere la pagina Facebook e il profilo Instagram di nuova apertura con l’obiettivo di portare valore e credibilità all’immagine del professionista
  • Sponsorizzazione con Facebook Ads i post della pagina
2° step

Dopo 6 mesi, una volta creata una presenza solida nel web, abbiamo iniziato a promuovere il suo servizio su Google Ads con annunci testuali sulla rete di ricerca.

Risultati

Già dopo i primi mesi il nostro cliente ha ricevuto i primi contatti grazie alle Facebook Ads.

Successivamente, con gli annunci su Google, i contatti sono raddoppiati.
Questo è stato possibile perché come ci ha rivelato lui stesso:

Le persone che mi contattano arrivano da Google, ma prima di contattarmi sono andate a vedere il mio sito e la pagina Facebook.


Google-Ads-vs-Facebook-Ads-qual-e-meglio-report-Facebook-ads
1° step - Facebook Ads
Google-Ads-vs-Facebook-Ads-qual- e-meglio-report-Google-ads
2° step - Google Ads

Riassunto

Pro di Facebook Ads:

  • Targeting avanzato
  • Più economico
  • Diversi formati di annuncio
  • Più adatto per chi deve costruire il proprio pubblico

Contro di Facebook Ads:

  • Pubblico non direttamente intenzionato all’acquisto
  • Più adatto a B2C

Pro di Google Ads:

  • Strumenti di analisi più approfonditi
  • Pubblico intenzionato all’acquisto
  • Più adatto per chi deve vendere nell’immediato
  • Adatto a B2B e B2C

Contro di Google Ads:

  • CPC più costoso (a seconda del settore)
  • Targeting sociale limitato
  • Capacità limitata di costruire il valore del brand

Conclusioni

Cos’è meglio per la tua attività: Google Ads o Facebook Ads? Per decidere, ti suggeriamo di porti queste domande:

Il tuo prodotto è orientato alla ricerca o ai social?

Le persone cercano la tua attività o il tuo servizio con l’intenzione di acquistare?

Anche se Google ha 5,8 miliardi di ricerche al giorno, non ti aiuterà se nessuno sta effettivamente cercando il tuo prodotto specifico.

Stai rilasciando un nuovo prodotto? Le persone hanno già sentito parlare di ciò che offri? Se la risposta è “no”, Facebook sarà probabilmente l’opzione migliore per spargere la voce.

Qual è il tuo obiettivo? Fare più vendite il più rapidamente possibile? In tal caso, Google Ads potrebbe essere la scelta migliore. Se invece vuoi far conoscere il tuo brand o vuoi raggiungere un pubblico più ampio, Facebook Ads potrebbe essere più conveniente.

Vuoi migliorare i risultati delle tue Facebook Ads?
Giada Degli Agostini

Da piccola volevo fare la fioraia o la restauratrice. Poi sono cresciuta e ho capito che quello che desideravo veramente era far fiorire i brand e restaurare strategie digitali.